Cerca in

Fincantieri. Lettera di intenti con CSSC per un Parco Crocieristico in Cina

http://www.cruisefriend.com/media/reviews/photos/thumbnail/800x400c/b7/42/2b/fincantieri-lettera-di-intenti-con-cssc-per-un-parco-crocieristico-in-cina-29-1497003038.jpg

Fincantieri e la China State Shipbuilding Corporation (CSSC) hanno firmato una lettera di intenti per la creazione di un parco industriale dedicato al settore che offrirà notevoli opportunità di crescita non solo al distretto di Baoshan della città di Shangai, ma anche ai fornitori italiani del Gruppo.

Il seminario sul tema “One Belt, One Road”, tenutosi nel distretto di Baoshan lo scorso 31 maggio, ha costituito l'occasione per la firma della lettera tra Fabrizio Ferri, CEO di Fincantieri China, Chen Qi, Vice presidente di CSSC, e Su Ping, Vice direttore del distretto di Baoshan.

 

Si è compiuto così il secondo step di un processo di partnership iniziato a Pechino nel febbraio scorso, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e quello della Repubblica popolare cinese Xi Jinping, con la sottoscrizione di un accordo vincolante tra Fincantieri, rappresentata dall'AD Giuseppe Bono, CSSC e Carnival Corporation. Le parti si impegnavano nella realizzazione, presso il cantiere di Shangai Waigaoqiao Shipbuilding (SWS), di due navi da crociera e di ulteriori quattro navi in opzione, uniche nel loro genere mai realizzate in loco per il mercato cinese.

 

Cosa prevede dunque questa intesa? I tre attori dovranno collaborare per la costruzione di un hub rivolto principalmente alle attività crocieristiche, cantieristiche e marittime avviato dalla Cina per lo sviluppo di tali comparti. Il programma governativo si pone come obiettivi il potenziamento e la specializzazione dell'intera regione di Baoshan, che ospita il più grande porto commerciale e crocieristico della Cina e rappresenta la regione più sviluppata del Paese in questo settore. Il distretto vanta politiche economiche privilegiate grazie ai protocolli “Shangai Free Trade Zone” e “China Cruise Tourism Development Experimental Zone” che renderanno più celere il passaggio da semplice “porto-crocieristico” a “città crocieristica”.

 

Se da un lato il distretto si occuperà di fornire finanziamenti, agevolazioni fiscali, commerciali e amministrative, terreni e altre risorse; dall'altro Fincantieri e CSSC promuoveranno il parco presso i rispettivi network di fornitori. In tal modo Fincantieri potrebbe costituire il traino per l'insediamento in Cina della propria catena italiana di fornitura o di altre Pmi italiane che potrebbero trarne certamente grossi vantaggi.

 

Credits info & immagine fincantieri.com

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Perchè non lo fai per primo?

To write a review please register or
 

Hai una domanda?

Cruisefriend ti mette a disposizione un forum di discussione dedicato. Non sei mai stato in crociera? Hai dei dubbi? Chiedi agli altri utenti di Cruisefriend!


×