Cerca in

Cork, meravigliosa cittadina della Repubblica d’Irlanda

http://www.cruisefriend.com/media/reviews/photos/thumbnail/800x400c/83/c1/5a/cork-meravigliosa-cittadina-della-repubblica-d-irlanda-92-1501258230.jpg

Inviato da

UfficioStampa

28 Luglio, 2017

Cork è una città della Repubblica d'Irlanda. Capoluogo dell'omonima contea e città principale della provincia di Munster, è la terza città per abitanti dopo Dublino e Belfast. Preparatevi a scoprire una realtà urbana vivace e ricca di sorprese!

Potete iniziare con una passeggiata nelle vie principali St. Patrick Street e Oliver Plunkett dove si trova il South Mall cuore finanziario e legale della città. È consigliato addentrarsi in questi vicoli medievali a piedi, per scoprire i piccoli angoli suggestivi ed i locali più interessanti fino a giungere ad uno dei ponti principali per ammirare il panorama. Se decidete di proseguire la vostra visita a piedi, recatevi presso il quartiere francese che si sviluppa intorno a Paul Street.

 

Un'altra meta imperdibile per capire il fascino sottile di questa città è l’English Market, una vera e propria istituzione della raffinata gastronomia locale rappresentato da un mercato coperto. Qui via alle degustazioni! Da provare direttamente in loco le famose uova al burro, una varietà incredibile di pesce fresco, salumi, formaggi, pane e prodotti tipici come la trippa, la salsiccia al sangue, la carne di manzo speziato e il battlebord, pesce della famiglia del merluzzo.

 

Se amate l’arte inglese e irlandese allora la meta successiva sarà la Crawford Art Gallery che propone una nutrita collezione di opere importanti. Se dal fiume Lee, con il centro alle spalle, guarderete di fronte a voi vedrete una ripida collina dalle case variopinte: è il quartiere di Shandon, una zona residenziale molto caratteristica con le sue viuzze in salita, i vecchi negozi di una volta come il negozio di dolciumi Linehan, che dal 1929 produce caramelle fatte in casa, o la graziosa St. Ann’s Shandon, con il suo campanile di 300 anni. Proprio a St. Ann’s potrete provare l’emozione di suonare le campane dopo essere saliti in cima al campanile chiamato anche “il bugiardo dalle 4 facce”. Che nome strambo! Be’, le lancette dei suoi 4 orologi, nelle giornate molto ventose, si spostano e forniscono ai cittadini, ben 4 orari diversi! Dal campanile il bellissimo panorama di Cork a 360° vi lascerà di certo senza fiato.

 

Molto interessante con il suo stile neogotico è anche la cattedrale della città, la St. Finbarr’s Cathedral, riccamente decorata all’interno e imperdibile per gli amanti dei luoghi di culto. Per una passeggiata rilassante potete scegliere i magnifici giardini dell’University College Cork – diventato in seguito Queen's College – inaugurato dalla regina Vittoria, la quale nominò cavaliere l'autore dell'opera, l'architetto Thomas Deane.

 

Chi ama la storia, può addentrarsi all'interno delle cinta del Cork Public Museum che occupa dal 1909 un edificio residenziale georgiano in cui sono esposte collezioni che ripercorrono la storia della città: geologia, archeologia, storia naturale, tradizioni popolari, archeologia industriale, arti e storia. Tra i gioielli più preziosi del museo figurano i palchi dell'alce irlandese dell'età del Ferro, l'uccello d'oro di Garryduff, pezzi di argenteria e di vetreria di Cork e merletti di Youghal. Il museo illustra anche il passato medievale di Cork e il ruolo rivestito dalla città nel travagliato periodo delle grandi ribellioni dal 1916 al 1922.

 

A qualche centinaio di metri, su Mardyke Walk si estende il Fitzgerald Park, il più vasto giardino della città. Poiché Cork è carente di aree verdi, questo parco si aggiudica il premio come «il più bello» dal punto di vista paesaggistico e luogo dove generazioni di cittadini hanno apprezzato la sua atmosfera tranquilla. Da non perdere il ponte di legno, conosciuto con il nome di Shakey Bridge che attraversa il fiume Lee, l'habitat dei cigni.

 

Altro luogo d’interesse è il Castello di Blarney del XV secolo. Molti turisti sono attratti da una strana tradizione: i viaggiatori che visitano il Castello si inerpicano sui gradini per sporgersi precariamente sopra le mura e baciare la roccia. Cercano tutti il dono dell’eloquenza, che la pietra si dice elargisca a chiunque vi lasci sopra un bacio. Fu Elisabetta I a coniare il motto “parlare Blarney”, dopo una frustrante conversazione con Lord Blarney.

 

Avrete sicuramente il ricordo di questo viaggio dall'atmosfera quieta e rilassante che si respira in questa cittadina, camminando tra le strade gremite di universitari e sul lungo fiume con i suoi caratteristici ponti. 

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Perchè non lo fai per primo?

To write a review please register or
 

Hai una domanda?

Cruisefriend ti mette a disposizione un forum di discussione dedicato. Non sei mai stato in crociera? Hai dei dubbi? Chiedi agli altri utenti di Cruisefriend!


×